Monthly Archives: marzo 2014

20140328_213209

Cocktail Fuori Campo & Banca Mediolanum…

Bella l’iniziativa di Banca Mediolanum di utilizzare il progetto Fuori Campo per sensibilizzare giovani ed imprenditori sul concetto di gioco di squadra, oggi più che mai, necessario per fare la differenza nello sport e nella vita. Sono stati tanti gli argomenti trattati, spunti presi dallo sport per verificare che la palestra è soprattutto una palestra di vita dove tenacia, onestà, creatività, capacità d’analisi sono solo alcuni dei fondamentali per vincere nella vita.

Oltre al progetto ElleEffe.Net, promotore della serata, anche Renzo Ulivieri e Paolo Reggianini sono intervenuti all’incontro.

cartola-partigiane-stampa_2 (1)

Fuori Campo e quel filo che unisce le donne…

Bella l’iniziativa di questa sera a Cadelbosco Sotto dedicata alle donne che hanno speso e spendono la loro vita per migliorare la qualità del loro quotidiano e di chi le circonda… Fuori Campo11 è presente e noi ne siamo onorate! Grazie

Samya Yusuf Omar

8 Marzo dedicato a Samia Yusuf Omar…

Arriva con 10 secondi di distacco nella batteria dei 200 metri alle Olimpiadi di Pechino 2008, ma la cosa incredibile è che tutto lo stadio, i giornalisti e le telecamere sono PER LEI.

Lei è SAMIA, una diciassettenne somala, che da quando ha 7 anni si allena in una Mogadiscio falcidiata dalla guerra. La più grande di sei figli, nacque nel 1991 in una famiglia povera di Mogadiscio, da un uomo ucciso da un proiettile d’artiglieria e da una fruttivendola.
Corre per anni con le scarpe del fratello, perché non ne aveva altre.
Si è allenata di notte, per sfuggire a proiettili, posti di blocco ed estremisti.

A 10 anni vince la sua prima gara e da lì non perderà più…
E il comitato olimpico Somalo si accorge di lei, proponendole di allenarsi per le Olimpiadi di Pechino.
Read More

Valeeva of Italy takes aim during her women's individual 1/32 elimination archery round against Bannova of Kazakhstan at the Beijing 2008 Olympic Games

Fuori Campo per Ultrafilosofia: Natalia Valeeva ed il tiro con l’arco…

Natalia Valeeva è nata in Moldavia, è campionessa olimpionica di tiro con l’arco, ha compiuto imprese straordinarie vincendo gare molto prestigiose nei Campionati del Mondo della sua disciplina sportiva. Un carniere di medaglie glorioso e ricco di soddisfazioni personali.

Quando sei partita dalla Moldavia per iniziare il tuo viaggio da Est verso Ovest

Natalia Valeeva: Sono arrivata in Italia nel 1997, ho sposato l’ex arciere della squadra italiana, Roberto Cocchi. Ci siamo conosciuti nel 1990 sul campo di gara internazionale in Giorgia. Allora, è stato molto difficile prendere la decisione di mettermi in viaggio, di spostarmi in un’altra nazione, di andare in un paese straniero così lontano, ma l’amore mi ha dato una mano, mi ha fornito la spinta per partire, e ora, mi sento fortunata ad avere la mia famiglia (abbiamo tre bellissimi bimbi) e allo stesso tempo potere continuare a praticare la mia passione del tiro con l’arco.

Barbara Fontanesi: L’arco è uno strumento antichissimo, tanto antico che gli uomini lo utilizzavano già nel Paleolitico. L’arciere,

Read More