Date:   febbraio 16, 2016

“L’importante è divertirsi”… ci saluta cosi Claudio Benedetti, coach per un giorno del Fuori Campo.

Con la calma che lo contraddistingue, ieri sera alle Magagni di Castelnuovo Rangone, ci ha spiegato come battuta, muro e difesa devono dialogare in maniera perfetta per una buona gestione della fase break nel volley.

Le domande sono state tante, soprattutto quelle dei coach presenti, sempre alla ricerca dell’esercizio perfetto o della parola giusta da dire ad un giocatore nei tanti momenti della stagione.

Non credo che le Azzurre del Castelnuovo e le Rosa dell’Anderlini siano riuscite nell’intento di fargli tornare “la voglia di palestra”. Quando parla delle sue passioni ritrovate come la musica, il canto ed i viaggi gli occhi gli si illuminano… quella luce che sicuramente lo ha accompagnato nei suoi 33 anni di coaching in giro per l’Emilia.

Peccato perché di allenatori del suo calibro, i settori giovanili ne avrebbero davvero tanto bisogno…

Grazie Claudio e buona vita!

  • I coach del Fuori Campo: Claudio Benedetti...
  • I coach del Fuori Campo: Claudio Benedetti...
  • I coach del Fuori Campo: Claudio Benedetti...
  • I coach del Fuori Campo: Claudio Benedetti...
  • I coach del Fuori Campo: Claudio Benedetti...
  • I coach del Fuori Campo: Claudio Benedetti...
  • I coach del Fuori Campo: Claudio Benedetti...
  • I coach del Fuori Campo: Claudio Benedetti...