I laboratori del Fuori Campo: la bellezza dell’atleta…

La bellezza del corpo è bellezza dell’anima e se lo sport forma il fisico nella sua interezza, l’anima non può che trarne vantaggio. 

Questo concetto che può sembrare secondario, è parte integrante della salute fisica e di conseguenza mentale di un’atleta: condizione che ci porta a sentirci bene in campo e quindi maggiormente  vincenti.

Per troppi anni le donne sono state catalogate nella doppia categoria: belle-stupide, brutte-simpatiche… molte di noi sono state complici nella promuovere questa credenza…

Credo sia arrivato il momento che le donne e gli uomini delle future generazioni cancellino questo binomio stupido ed ignorante promuovendo un’ immagine di sé che incoraggi l’equilibrio tra forma e sostanza.

Franca Somma anima di Carpe Diem, uno dei più importati Hair Studios di Modena ci accompagnerà nel viaggio della scoperta di come l’immagine di un’atleta, a qualsiasi età, può e deve essere curata dentro e fuori dal campo.

Le ricerche del Fuori Campo: Carlotta Ferlito…

E’ la campionessa di ginnastica Carlotta Ferlito la protagonista dell’ultima ricerca della Gialle per il Fuori Campo.

Kikka e Giulia ci hanno raccontato la storia di una giovane campionessa che alla tenera età di 9 anni, lascia Catania per seguire il sogno di fare la ginnasta. Una grinta di ferro che le permette di danzare con la leggerezza di una farfalla sulla trave, cavallina e parallele.

“La cosa più difficile nella carriera di un’atleta è dover stare lontano dalla palestra, dalla fatica e dallo sport che hai praticato sin da quando eri bambina” commenta dopo il recente infortunio.

Ciò che ammiriamo di lei, oltre al talento evidente è proprio questa caparbietà che dimostra dopo ogni caduta, perseveranza che cercheremo di portare in campo nelle prossime partite… magari nell’attesa di incontrarla di persona.

I coach del Fuori Campo: Adriana Serra Zanetti e la forza del tennista…

Difficile raccontare in poche parole la giornata trascorsa con Adriana Serra Zanetti, campionessa di tennis e coach del Fuori Campo.

Mi risulta difficile perché i temi sviluppati nelle sue risposte alle nostre domande aprirebbero riflessioni molto, ma molto più lunghe ed approfondite rispetto allo spazio ed al format che una scrittura contemporanea (da social o blog per intenderci) richiede.

Se mi dilungassi nella scrittura forse non leggerebbe nessuno (ahimè) ed allora, per questa ragione, mi limiterò a riportare dei Tag nella speranza che qualcuno voglia, per proprio conto o insieme a noi, approfondire gli argomenti…

Rinuncia, Idoli, Paura prima della gara, Perdersi d’animo, Disciplina, Rispetto, Fuoco sacro, Scuola e preparazione, Adolescenti, Pensieri prima della gara, Genitori, Consapevolezza, Ascolto, Destino, Sport ed amici, Sconfitte. 

Grazie infinite Adriana per averci fatto trascorrere una giornata insieme a te, ed averci fatto provare l’emozione di giocare insieme ad campionessa di tennis, di umiltà e generosità!

“Chi ha paura di perdere non oserà mai vincere!” Adriana Serra Zanetti

I laboratori del Fuori Campo: Imparare l’inglese giocando…

Continua la ricerca nel campo dell’educazione sportiva by Fuori Campo con un allenamento “internazionale” che avrà come obiettivo quello di studiare l’inglese in palestra.

Un modo creativo, diverso e  divertito di apprendere mentre si gioca a volley.

Lo faremo insieme ad Ilaria Nannini, modenese doc, Laurea in Studi Internazionali all’ Università di Bologna e Laurea in Scienze Internazionale all’ Università di Torino con specializzazione in Diritto internazionale, economia, sociologia, cooperazione, lingue straniere. Appassionata di volley, assistente allenatore e tutor per bambini e ragazzi, Ilaria condurrà un allenamento in inglese permettendo alle nostre ragazze di apprendere le lingue, divertendosi…

Because We Love Volleyball!

 

Fuori Campo alla Fiera delle Opportunità e del Lavoro…

Prosegue anche quest’anno la collaborazione con il laboratorio culturale viceversa impegnato nell’organizzazione della due giorni dedicata a tutti coloro che sono alla ricerca di nuovi punti di vista, idee creative ed opportunità nel mondo del lavoro e delle relazioni umane.

Fuori Campo sarà presente domenica mattina dalle 10,00 – 11,00 con una lezione dedicata al Gioco di squadra visto come alleanze tra individualità… un tema più che mai attuale in un momento in cui lo scollamento sociale, sotto gli occhi di tutti, deve sensibilizzarci a ritrovare la nostra responsabilità all’interno di un gioco di squadra.

Di questo ed altro ne parleremo Domenica 15 Febbraio dalle 10,00 – 11,00 al Foro Boario…

Vi aspetto!

 

Le ricerche del Fuori Campo: Valentina Arrighetti…

E’ Valentina Arrighetti la seconda atleta scelta dalle Gialle per l’iniziativa ” Le ricerche del Fuori Campo”.

Il progetto stimola le ragazze a studiare in coppia un campione a scelta in modo che diventi per tutte noi, un modello da seguire ed uno stimolo per raccogliere spunti di riflessione utili nel nostro percorso insieme.

Niky e Nayla hanno raccontato la storia di Valentina, una giocatrice tenace che non molla mai. Lo esprime in una frase che è diventata un suo slogan e che tenteremo di portare nel nostro bagaglio sportivo.

Pertanto, grazie Niky e Nayla per la bella presentazione di stasera… Qualche bella idea c’è già venuta!

Fuori Campo all’Educational 2 di Volterra…

E’ con piacere che pubblico il programma del consueto Educational che la Scuola di Pallavolo Anderlini terrà questo week end a Volterra.

Tra le varie iniziative che vedono diversi relatori uniti dalla passione per lo sport, vi segnalo che Lunedi alle ore 9, anche il progetto Fuori Campo avrà il suo momento di visibilità… ed io ne sono davvero molto felice!

Spero sia l’inizio di un viaggio che mi porterà in giro per diverse città e realtà sportive… credo ci sia molto da dire e soprattutto da fare.

Alla prossima…

I Laboratori del Fuori Campo: le Gialle a scuola di cucina da ‘Ino il guru del panino…

Vivere in armonia con il proprio corpo, consapevoli che tutto è collegato ogni pianta, animale, sasso o persona, dovrebbe essere la priorità che ci guida in tutti i nostri comportamenti. Parlare di visione olistica della vita e di alimentazione consapevole può sembrare anacronistico in una società dove ormai l’unica vera dimensione sembra relegata al concetto di fast. La velocità a cui siamo sottoposti da anni, frutto anche di un’economia industriale che ci ha lentamente ed inesorabilmente messo in concorrenza con macchine sempre più sofisticate, ha soffocato l’istinto primario di sopravvivenza che il buon senso, più che i libri di medicina, ci orientavano nella scelta del nostro stile di vita.

Pertanto diventa importante rinnovare l’idea che alimentazione sana ed esercizio fisico sono i due più potenti mezzi naturali, e sottolineo naturali, per mantenere il corpo e la mente in salute ed in piena efficienza e poiché la questione è strettamente culturale, famiglia (un tempo depositaria dei principi base dell’alimentazione), scuola e sport devono tornare ad essere luoghi dove allenare consapevolezza, buon senso, responsabilità e sani comportamenti anche alimentari.

Noi ci proviamo divertendoci attraverso una scuola di cucina, lunedi 24 Novembre a Firenze presso la paninoteca ‘Ino di Alessandro Frassica.

Per le Gialle un’altra occasione per imparare qualcosa di nuovo e diverso grazie alla pallavolo… Enjoy!

 

Fuori Campo per Ultrafilosofia: Alessandro Frassica in arte ‘Ino

L’alimentazione, materia e spirito è il tuo pane quotidiano, perché la mano che prepara il cibo è colma dello spirito e della cura  con cui si prepara un alimento. E chi lo mangia riceve  nella qualità della cucina un nutrimento di vita che oltrepassa l’esigenza di saziarsi.

Alessandro Frassica: Argomento di grande spessore e intensità. Ciò che mangiamo rispecchia inequivocabilmente ciò che siamo, i nostri gusti, le nostre debolezze, le nostre virtù. Il rapporto con l’alimentazione ci accompagna sempre nella nostra vita, un’esperienza da cui non possiamo sottrarci e che può essere interpretato nei modi più svariati…

Continua su:  http://www.ultrafilosofia.com/2014/10/inoalessandro-frassica-incontra-barbara-fontanesi/

I coach del Fuori Campo: Pupo Dall’Olio e l’officina del palleggio…

Riprendono come di consueto le iniziative della stagione con un coach ormai affezionato al Fuori Campo: Pupo Dall’Olio.  Ideatore dell'”officina del palleggio” l’obiettivo che Pupo si pone nel promuove il suo progetto è di dare un accompagnamento tecnico, e col tempo sempre più specifico, per la formazione e sviluppo del ruolo del palleggiatore e libero (solo per il tocco di alzata) sia nel settore maschile che femminile.

Quali sono i punti da cui partire per insegnare un buon palleggio d‘alzata?

Come sensibilizzare i giovani atleti all’utilizzo del palleggio (soprattutto in prima linea,  in particolare sul primo tocco di difesa) senza scadere nel solito e “pigro” bagher d’appoggio?

Come dev’essere la mentalità di un palleggiatore nell’approccio alla gara e verso il proprio gruppo squadra?

Questi ed altri temi saranno affrontati Venerdi 7 Novembre dalle 17,00 alle 19,30 presso la palestra Muratori di Modena.

Serata aperta al pubblico… vi aspettiamo!